Vino e sushi

Abbinamento vino e sushi: ecco i nostri consigli

A quanto pare la cucina giapponese affascina un po’ tutti, anche tra gli italiani è abbastanza apprezzata. Gli ingredienti principali che vengono utilizzati sono: soia, riso, pesce, molluschi, crostacei, alghe e frutti di mare.

Per quanto riguardano invece le cotture, esse sono molto delicate: troviamo la cottura a vapore, alla griglia o alla tempura (una frittura molto leggera ma croccante).

Visto e considerato che il sushi e il sashimi sono le due pietanze maggiormente amate e apprezzate dagli italiani, occorre trovare un buon vino. Partendo dal presupposto che sushi e vino vanno a nozze, vediamo quali sono i migliori vini da abbinare.

Il sushi ha un sapore molto delicato, leggero e le fettine di pesce sono tagliate in modo molto sottile. Quindi un buon vino non deve assolutamente sovrastare il sapore del pesce ma lo deve accompagnare. Ecco che in questo caso applicare il principio della concordanza si rivela un’ottima soluzione.

Per cui un buon vino bianco è rappresentato dal Vermentino: il sapore fine e dolce si sposa molto bene con i sapori della cucina giapponese. Ma anche lo Chardonnay crea un forte legame con il sushi e la salsa di soia.

Da provare con il sushi e il sashimi il Sauvignon e il Pinot bianco: due vini molto profumati, caratterizzati entrambi da un gusto delicato e fresco perfettamente adatti ad esaltare il sapore degli hosomaki e nigiri misti con pesce crudo e verdure.

Nel caso si voglia accostare alle pietanze la salsa piccante wasabi, in questo caso è consigliabile abbinare un vino bianco ma dal sapore più caratteristico e aromatico come a d esempio il Moscato bianco vinificato secco  o il Gewurztraminer.

Il vino per il sushi: le bollicine

Sono diversi i vini che possiamo accostare al sushi: tra i tanti presenti sul mercato, i cosiddetti “metodo classici” sono quelli maggiormente adatti. Non a caso si sente spesso parlare di serate a tema champagne e sushi.

Le versioni rosè degli spumanti metodo classico sono ideali per esaltare il sapore del pesce crudo, in particolar modo il salmone, il pesce spada, il tonno.

Le possibilità di accostamento sushi e bollicine sono veramente tante. Un ottimo esempio è dato dall’Etna spumante Doc brut Rosè, ma anche il Verdicchio in versione brut può essere un’ottima alternativa.

E che dire invece del Franciacorta brut? E’ proprio quello che ci vuole in abbinamento ad un piatto di sashimi misto.

Prima di concludere questo post, ecco una piccola accortezza da tenere in mente: quando si vuole abbinare il sushi/sashimi al vino occorre stare attenti all’impiego della soia e del wasabi. Elementi troppo piccanti, salati o amari difficilmente si riuscirà a fare un ottimo abbinamento con il vino, soprattutto se si opta per uno spumante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *