Un caffè sfizioso: come rendere il caffè un perfetto pre dessert

Nel corso del tempo il consumo di caffè in Italia è molto cambiato. Se alcuni decenni fa ogni famiglia possedeva la tradizionale moka, ormai molti preferiscono la macchinetta a pressione, che conferisce alla bevanda un sapore più intenso e una consistenza cremosa. Oltre a questo sempre più spesso il caffè non viene sfruttato come fine pasto, ma come sfizioso pre dessert, dando vita a piccoli capolavori di gusto, preparati a partire dal caffè. A tale scopo sono disponibili in commercio anche appositi preparati, come topping in gel o caffè aromatizzati a vari gusti. Per ottenere un caffè sfizioso a regola d’arte è però importante partire dall’ingrediente principale, ossia il caffè stesso.

L’importanza del predosaggio

A fine pasto un piccolo sfizio a base di caffè o una tazzina della classica bevanda sono da sempre un perfetto coronamento, come la ciliegina sulla torta. Perché ciò abbia successo è importante è, prima di tutto, che il caffè sia buono, di alta qualità. Per ottenere una tazzina perfetta oggi non è più necessario avere in casa dispositivi costosissimi, come le macchinette con macina caffè incorporato che costano varie centinaia di euro. Grazie alle capsule di caffè oggi chiunque può preparare una tazzina proprio come quella del bar, ogni volta identica e perfetta, senza bisogno di uscire di casa. Il segreto sta in alcune caratteristiche della capsula, a partire dalla dose e dalla pressatura della polvere: nella capsula queste operazioni sono svolte da appositi macchinari, senza il rischio dell’” errore umano”. Sono poi varie le aziende che oggi offrono caffè in capsule di ogni genere, in modo che ognuno possa avere a disposizione proprio il caffè che preferisce, come avviene con la linea di caffè compatibili e originali Bialetti.

Un caffè perfetto, ma non solo

Il caffè in capsula è quindi già dosato in modo da consentirci di ottenere una tazzina come quella del bar; oltre a questo è anche protetto, capsula per capsula, cosa che evita l’ossidazione della polvere, molto più probabile quando si acquista il classico pacchetto sottovuoto. Le capsule caffè poi offrono un ulteriore vantaggio, che si manifesta soprattutto dopo una cena con gli amici. C’è chi preferisce un caffè intenso, chi lo desidera decaffeinato per non rischiare di rimanere svegli la notte, chi invece ama un sapore più delicato. Con il caffè in polvere il rischio è quello di avere diversi barattoli di caffè, alcuni dei quali dovranno attendere mesi per essere terminati, cosa che necessariamente porta a un deterioramento del prodotto. Se invece si utilizzano le capsule nessuno ci vieta di rifornirci di una vasta collezione di caffè, dal decaffeinato fino a quello più intenso e dal sapore marcato. Il tutto senza rischiare che la polvere si deteriori nel corso dei mesi.

Il gusto del caffè sfizioso

Per ottenere poi un caffè sfizioso, una sorta di piccolo dolcetto per finire in bellezza la serata, sono disponibili anche capsule di caffè aromatizzato, ad esempio al cioccolato. Basta un ciuffetto di panna per dare vita a una gustosa sfiziosità da fine pasto. Il caffè poi si presta ad essere combinato con diverse preparazioni, come ad esempio il gelato, possibilmente nei gusti crema, più morbidi e avvolgenti. Lo si può anche sfruttare per preparare una granita o un sorbetto, piacevoli dessert per i fine pasto estivi. Per un tocco un po’ retrò si può anche preparare un classico affogato: gelato alla crema o alla panna, con aggiunta di caffè fumante. L’importante è che si utilizzi un caffè dall’aroma intenso e avvolgente, che non si faccia sopraffare dal sapore del gelato. In commercio si trovano poi numerosi aromi per il caffè, da dosare a piacere secondo i gusti.

3/5 (1 Review)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *